Free Lunch Society

Regia:
  • Christian Tod
  • Austria
  • Germania
- none - 95'
Lingua: Inglese e tedesco - Sottotitoli: Italiani
Anteprima: Italiana

SINOSSI

Cosa faresti se non dovessi più preoccuparti di guadagnare? Fino a pochi anni fa il salario di cittadinanza era considerato utopia, oggi è diventato oggetto di dibattito politico e scientifico. Globalizzazione, automazione, fine della classe media: si parla di cause, mai di soluzioni. È ora di un completo ripensamento: denaro per tutti, come diritto che non richieda servizi in cambio! Riforma visionaria, taglio netto neo-liberale allo stato sociale, o romanticismo di sinistra? Il primo documentario dedicato al tema racconta cosa hanno a che fare le auto a guida automatica con le idee di un miliardario tedesco e con un referendum svizzero, per affrontare una delle questioni cruciali dei nostri tempi.

Festival:
  • DocAviv
  • Bergen
  • CPH:DOX
  • Docaville

LINK

Sito ufficiale

Pagina Facebook


DICHIARAZIONE DEL REGISTA

«“Non esistono pasti gratuiti” è un detto citato spesso ad esempio da Milton Freeman e Ronald Reagan, che gli economisti spiegano così: per ottenere qualcosa, dobbiamo rinunciare a qualcos’altro. Gli economisti ortodossi vedono la scarsità di beni come motore primario di ogni attività economica, ma non fanno i conti con l’avanzamento tecnologico e la possibilità di un sistema in cui il lavoro sia separato dal guadagno. Siamo forse ancora lontani dalla società immaginata in Star Trek, in cui il Capitano Picard dichiarava “Questo è il 24° secolo, i bisogni materiali non esistono più”, ma viviamo comunque in tempi di abbondanza: i beni digitali possono essere riprodotti gratuitamente all’infinito, assistiamo allo sviluppo di un’intelligenza artificiale che sarebbe sembrata fantascienza fino a pochi anni fa, le auto a guida automatica saranno presto in produzione, e con la stampa 3D stiamo facendo grandi passi verso una tecnologia che sarà in grado di produrre ogni oggetto che desideriamo con la semplice pressione di un pulsante. Se le macchine e i robot si occupano del lavoro e le risorse appartengono alla collettività, allora diventiamo liberi di fare tutto ciò che desideriamo. Possiamo andarcene per sempre in vacanza, o studiare e migliorarci. Non siamo più costretti ad adattare la nostra formazione alle esigenze del cosiddetto “mercato del lavoro”, ma possiamo invece dedicarci ai nostri talenti e alla ricerca. Benvenuti nella società del pasto gratuito!» Christian Tod

IMMAGINI


PROIEZIONI

settembre, 2017

X